Profili ICC e taratura monitor

Migliorare il flusso colore

Quando in azienda vi è l’esigenza di riorganizzare e migliorare il flusso colore, il raggiungimento dell’obiettivo passa generalmente attraverso le seguenti fasi:

  • acquisto di monitors specifici per il controllo cromatico;
  • taratura dei monitors mediante colorimetro;
  • controllo delle impostazioni colore nel flusso di lavoro;
  • creazione di un foglio test specifico di stampa, mirato alle esigenze tecnico-produttive dell’azienda;
  • test di stampa sulle macchine di riferimento su tre tipologie diverse di carte (patinata lucida, patinata opaca e usomano);
  • misurazioni spettrofotometriche dei fogli test stampati;
  • creazione di profili icc derivati dalle misurazioni spettrofotometriche;
Foglio test

Foglio test

Impostazione profili e test

Dopo la creazione dei profili il processo continua con:

  • prove di “generazione del nero” per gestire al meglio la somma totale degli inchiostri e la “costruzione” del nero nella cmyk, per immagini molto più dettagliate e precise;
  • impostazione dei parametri colori definitivi nel flusso di lavoro;
  • controllo corrispondenza cromatica della prova colore;

Prove finali e report

Il processo si conclude verificando sul campo l’uso dei nuovi profili e con un controllo di tutti i parametri rispetto agli standard ISO.

  • ristampa del foglio test per controllare il risultato dei nuovi profili icc;
  • controllo visivo e misurazioni spettrofotometriche per la valutazione finale degli stampati test;
  • report finale per analizzare la qualità finale della stampa e per il controllo dei parametri e tolleranze di stampa rispetto agli standard ISO.

I vantaggi della profilatura

L’aver seguito questa procedura rigorosa, basata sulle misurazioni strumentali, porta diversi vantaggi di lungo periodo:

  • perfetta coerenza cromatica tra monitor, prova colore e stampa finale;
  • riduzione dei tempi di avviamento macchina, con una perfetta armonia tra prova di stampa e risultato finale;
  • maggior qualità di stampa creando una perfetta conversione RGB- CMYK specifica con l’abbinamento del profilo icc macchina da stampa- supporto;
  • migliore resa cromatica ed equilibrio dei neutri, con un notevole risparmio di inchiostro, grazie alla scelta della “generazione del nero”.

Considerazioni finali

Al termine del processo di taratura e profilatura icc, l’azienda ottimizza e migliora sensibilmente il suo flusso produttivo nei parametri colorimetrici. La tecnologia e le misure strumentali permettono di raggiungere un ottimo risultato cromatico nello stampato finale, secondo gli standard ISO, riducendo i tempi di elaborazione cromatica e di stampa.