Perizie legali CTU-CTP nel settore della grafica

Perizie legali: cosa sono

Negli ultimi anni, all’intermo della mia attività in hdemo Network, ho realizzato numerose perizie legali nel settore grafico ed informatico.

Le perizie, quando richieste, possono essere svolte in due ruoli distinti:

  • CTP (Consulente Tecnico di Parte)
  • CTU (Consulente tecnico d’ufficio).

Nel primo caso il mio intervenuto è come consulente tecnico a sostegno di una delle due parti in causa:

  • Parte attrice/attore principale: la parte che inizia la causa
  • Convenuto/a principale: la parte che è chiamata in giudizio

Nel secondo caso intervengo come consulente tecnico del giudice. In questo secondo ruolo l’importanza è maggiore.

Infatti, oltre a dare un giudizio tecnico sul quesito del giudice, normalmente si devono svolgere alcuni incontri, operazioni peritali, dove ci si confronta con i periti di parte (CTP) per arrivare ad un giudizio finale.

Perizie legali | Hdemo Network

Se gli incontri con i CTP risultano inconcludenti o le questioni citate in giudizio sono molto tecniche si ricorre ad analisi particolari e specifiche: ad esempio la tipologia di carta, analisi approfondite di sistemi di stampa, ecc.

Tutto questo per arrivare in maniera sicura a capire la causa che ha generato la contestazione tra le parti.

L’ esperienza in questo campo aumenta, con l’aumentare delle perizie sviluppate, discusse e consegnate al Giudice. La mia esperienza nel ruolo di CTU o CTP nel settore grafico mi ha fatto toccare con mano il fatto che le tempistiche legali per arrivare alla sentenza del giudice sono spesso molto lunghe.

Cause frequenti di contestazione

La cosa interessante che si ricava analizzando le perizie svolte è che mi sono accorto che molti aspetti tecnici sono comuni a molte contestazioni oggetto di perizia.

  • Sovente chi svolge il lavoro, per la fretta o la sottovalutazione della complessità di certe lavorazioni non riesce a produrre un lavoro corretto
  • L’offerta molto bassa presentata al cliente per prendere il lavoro, induce a lavorare con materiali e tempistiche completamente inadeguati, causando prodotti con vizi e difetti
  • Ci si affida a fornitori improvvisati dove la qualità, il prezzo e la tempistica sono solo termini vuoti di significato
  • Il committente non conosce la difficoltà, peculiarità delle sue richieste, contestando cose inutili
  • Talvolta le contestazioni sono motivo per non pagare o richiedere sconti aggiuntivi
  • I files utilizzati nelle proposte grafiche sono tecnicamente sbagliati
  • Si presentano al cliente delle prove colore non veritiere.

Il compito del CTU o CTP nel nostro settore della grafica e tipografia, potrebbe essere spesso evitato se le aziende adottassero:

  • work flow testati e ripetibili con strumenti di controllo automatizzati;
  • conoscenza degli applicativi, preferenze colore, calibrazione periferiche;
  • trasparenza nell’offerta commerciale al cliente;
  • conoscenza dei propri costi industriali per non lavorare sottocosto;
  • procedure di test dei fornitori;
  • procedure di marketing per capire i settori di mercato ai quali proporsi e quindi specializzarsi.

Conclusioni

Alcuni semplici accorgimenti, spesso dettati dal buon senso, potrebbero evitare la maggior parte delle contestazioni legali: molti di questi accorgimenti li spieghiamo nei nostri corsi o consulenze, ma spesso e malvolentieri li dobbiamo discutere in tribunale.