Iniziamo a cambiare o aspettiamo?

Siamo in crisi, forse da prima che ce ne accorgessimo

Una crisi (dal greco κρίσις, scelta) è un cambiamento traumatico o stressante per un individuo,
oppure una situazione sociale instabile e pericolosa. (Wikipedia)
.

Forse lo siamo da sempre, ma non ce ne siamo mai accorti… o abbiamo fatto finta di niente.

Questo momento amplificato in maniera esponenziale dai media, porta alla luce molte problematiche aziendali:

  • scarsa varietà nella tipologia di offerte/prodotti;
  • difficoltà a farsi conoscere in nuovi mercati e da nuovi clienti;
  • competenze aziendali obsolete o inadeguate;
  • lentezza nel decidere qualsiasi “cambiamento di rotta”;
  • prezzi fuori mercato;
  • immagine aziendale inadeguata;
  • molti vendono il servizio, pochi il prodotto finito;
  • scelte tecnologiche di attrezzature spinti da un “bisogno momentaneo” e che ora sono ulteriore fonte di preoccupazione (leasing in corso, costi fissi…);
  • inadeguata rete commerciale;
  • inadeguata e mal coordinata presenza nel web;
  • nessun ricorso a strategie marketing mirate e personalizzate;
  • eccessivamente focalizzati sulla produzione, sulla tecnica, sulla qualità: il marketing deve oggi essere culturalmente presente anche nelle piccole aziende.

Tutte le problematiche sopra elencate sono note a molti. Pochi nel tempo le hanno risolte.
Alcuni hanno trasformato la loro debolezza aziendale in una risorsa per il mercato (es: le lavorazioni particolari di nicchia). Le aziende che in questi anni hanno scelto di cambiare hanno qualche difficoltà…ma non sono in crisi.

La crisi ha colpito chi era già in CRISI!